Centro di Supporto Territoriale di Lodi, navigazione veloce.
menu principali | contenuto principale | piè di pagina
Benvenuto nel sito del Centro di Supporto Territoriale di Lodi

logo del centro di supporto territoriale di lodilogo dell'ufficio scolastico provinciale di lodi

Tecnologie per la disabilità e la didattica potenziata

Direzione Didattica Statale Terzo Circolo
via Tortini - 26900 Lodi

tel. 0371 32536 - e mail: cst.lodi@libero.it


menu principali
ultimo aggiornamento 7 gennaio 2010
sei in home > chi siamo > il cst a mediaexpo

contenuto principale

diamoci una manoCentro di Supporto Territoriale - Lodi

Mediaexpo di Crema, 5-6-7 novembre 2009

Venerdì 6 Novembre alle 16 il CST di Lodi ha presentato il laboratorio percettivo-sensoriale "Il buio sussurra poesie": conduttori Angelo Vigo, Claudia Maraboli, Cristina Passerini, Marta Saggio, in collaborazione con le sezioni a didattica potenziata del Terzo Circolo di Lodi.

il laboratorio | la galleria fotografica

Il laboratorio

Storditi da un mondo che chiede conferme di senso solamente alla vista, vale forse la pena imparare a chiudere gli occhi e concentrarsi sulle sensazioni che anche gli altri sensi ci offrono. Chi non può vedere non ha altro modo per ricevere sensazioni e impressioni dal mondo: questo è uno svantaggio (un handicap, si dice), ma è anche una condizione  per "sentire di più", "sentire meglio" e "sentire diversamente".

Anche le parole delle poesie possono essere considerate come sensazioni percepite "al buio": ci raccontano cose che chi usa con troppa superficialità la facoltà di osservare il mondo non ha mai "visto" o non ha mai saputo vedere.

Il laboratorio "Il buio sussurra poesie" offre la possibilità di riflettere sulle potenzialità evocative e di comprensione offerte dalla poesia.  Dedicato a chi si ritrova in grave difficoltà proprio con il senso della vista, ma aperto a tutti, il laboratorio intende accompagnare la scoperta  del significato di alcune parole associandole direttamente ad alcune percezioni. 
Alcuni testi poetici, opportunamente selezionati, guidano inizialmente il percorso e orientano le suggestioni. Poi, immersi nel buio e concentrati su percezioni uditive, tattili, olfattive e gustative che alcuni animatori mettono progressivamente in campo, ai partecipanti al laboratorio viene offerta la possibilità di sperimentare qualcosa che (forse) è molto vicino al momento della creazione poetica. La possibilità della scrittura in forma di poesia (con strumenti normali o con sistema Braille) delle espressioni raccolte e registrate durante il laboratorio completa l'attività.

torna su

La galleria fotografica

Clicca su ogni foto per ingrandirla

il pubblico presentazione del laboratorio primi momenti sensoriali la poesia di piumini la poesia di cummings la poesia di queneau un momento del laboratorio un momento del laboratorio un momento del laboratorio toccare per vedere immagini da toccare immagini da toccare immagini da toccare un'immagine tattile

torna su


piè di pagina
 
 
Creative Commons License
I contenuti di questo sito, salvo diversa indicazione, sono rilasciati sotto una licenza Creative Commons License.
Tutti i marchi sono proprietà dei rispettivi proprietari